SILVIO ZANON
Nella sua brillante carriera ha cantato nei più importanti teatri del mondo , dalla Scala di Milano al Bolshoi di Mosca, dallo Staats Oper di Vienna al Liceu di Barcellona, dal Bunkamura di Tokyo al Megaron di Atene o al Deutsche Opern di Berlino, dal Baba Theater di Mumbai alla Forbidden Hall nella città proibita di Pechino, solo per citarne alcuni, lavorando al fianco di grandi direttori del calibro di Riccardo Chailly, Bruno Bartoletti, Gianluigi Gelmetti, Gianandrea Noseda, Zoltan Pesko, eccetera, e di grandi registi come Franco Zeffirelli, Luca Ronconi, Beppe de Tommasi, eccetera.Pavarotti lo presentò ai suo allevi dicendo: “cosi si canta”, e Zeffirelli stesso lo volle premiare con un suo quadro autografo per ricordare il suo impegno nella produzione della Tosca del centenario al teatro dell'opera di Roma,Spesso ospite in trasmissioni televisive RAI e Mediaset con Maurizio Costanzo, Franco di Mare, Sonia Grey e Gigi Marzullo,  partecipa al film “italiano per principianti” diretto da Lone Scherfig, vincitore del orso d'argento al festival del cinema di Berlino e nel 2010 riceve il prestigioso premio internazionale “Santa Caterina d'oro”

 

Si specializza in regia e drammaturgia al teatro stabile del Veneto, e inizia inoltre la carriera da regista curando la messa in scena di  diverse opere tra cui Cavalleria rusticana, Elisir d'amore e Pagliacci.Docente e presidente dell'accademia di canto  “Progetto VOCE”, oltre alla carriera di artista lirico affianca la sempre più corposa carriera di insegnante che lo vede protagonista di moltissime Master Classes in Italia ed all'estero (Baku - Azerbaijan, Mascate - Oman, Mosca e San Pietroburgo - Russia e Hong Kong) e della cattedra di canto al conservatorio G. Martucci di Salerno.

 

Chiara Angella
Diplomata col massimo dei voti in Canto ed in Musica vocale da camera presso il Conservatorio G.Verdi di Milano e specializzata in regia e drammaturgia presso il Teatro stabile del Veneto, a soli 21 anni già richiama su di sé l’attenzione e l’interesse di appassionati e critici, con la vittoria del Concorso Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano.
Da sempre elogiata dal pubblico e dalla stampa specializzata per l’indubbia particolarità di timbro, l’innata eleganza di fraseggio e la spiccata capacità d’approfondimento dell’aspetto comunicativo-scenico,  dopo alcuni anni di studio sotto la guida del Soprano Magda Olivero, si perfeziona coi Maestri Luciano Pavarotti, Giuseppe Scandola e Maria del Fante.
Il suo debutto è a Firenze, al Teatro Comunale dove, solo ventiquattrenne, interpreta il ruolo di Cio cio San nella Madama Butterfly ed il successo riportato è così importante da vedersi riconfermata dallo stesso teatro fiorentino per i ruoli di Liù in Turandot, di Zarina Militrissa ne La fiaba dello Zar Saltan, di Lauretta nel Gianni Schicchi (con la direzione di J.Conlon) di Mimì  ne La bohème (con la direzione di S.Bychkov), di Maria nella Natività di Bartolucci e di Leonora nella Forza del destino ( dicembre 2007  con la direzione di Zubin Metha).
La sua carriera, in continua crescita, la vedrà quindi calcare i palcoscenici di alcuni fra i più importanti Teatri Italiani ed esteri: Comunale di Bologna, Carlo Felice di Genova, Massimo di Palermo, La Fenice di Venezia, Filarmonico di Verona, Opernhaus di Zurigo, Théatre du Capitole di Toulouse solo per citarne alcuni, e sempre in ruoli principali fra cui si ricordano particolarmente Desdemona (Otello di G.Verdi), Fidelia (Edgar di G.Puccini), Elisabetta (Don Carlos di G.Verdi), Santuzza (Cavalleria rusticana di P.Mascagni), Lisabetta (La cena delle beffe di U.Giordano) Leonora (La forza del destino di G.Verdi),Aida (Aida di G-Verdi),  Leonora (Il trovatore di G.Verdi), Tosca (Tosca di G.Puccini), ed ancora Nedda (I pagliacci di R.Leoncavallo) e Giorgetta ( Il tabarro di G.Puccini ) interpretate rispettivamente al Teatro Carlo Felice di Genova  ed al Teatro Massimo di Palermo sotto le direzioni dei Maestri B. Bartoletti e P.Arrivabeni, fino al recente straordinario successo, al Teatro dell'opera di Leipzig (Lipsia) nei panni di Alceste nell’omonima opera di C.W.Gluck.

Non da meno è la sua affermazione in ambito concertistico sia in Italia che  all’estero (Germania, Spagna, Svizzera, Polonia, Repubblica Ceca, Russia, Canada, Stati Uniti)
e Sacro: Verdi (si ricordi la fortunata trasferta con la fondazione Arena di Verona per la Messa di Requiem eseguita ad Omsk-Siberia, e la straordinaria accoglienza del pubblico della stessa Messa eseguita con l’Orchestra Festival Breslau in Fraumunster a Zurigo) Donizetti, Dvorak (a Firenze con il Requiem diretto dall’indimenticabile Maestro Yuri Ahronovitch), Mozart, Pergolesi, Beethoven (Missa Solemnis), Vivaldi, Bartolucci (La Navitità, con l’Orchestra del Maggio musicale fiorentino diretta dallo stesso autore),  Porpora (del quale ha inciso “Opere inedite” per l’etichetta discografica Bongiovanni) etc..

In una recente intervista al giornale “Gli amici della musica”, Chiara Angella dichiara che il suo sogno nel cassetto è: “continuare a vivere d’arte e per l’arte” ed è anche da questo pensiero che si  evince l’entità dell’amore e la totale dedizione per la sublime arte del cantare della giovane artista, giovane, sì, ma già tanto amata (si ricordino le assegnazioni dei premi Circolo Dordoni Brescia come miglior cantante 2006, Mascagni d’oro 2007 e Premio internazionale Santa Caterina d'oro 2010) .

 

       

Enrico Nadai, nato a Conegliano il 26 Maggio 1996. Laureato in Filosofia all’Università di Padova e attualmente frequentante il corso magistrale. In giovanissima età ha intrapreso alcune esperienze televisive, per le quali ha ricevuto il riconoscimento di Giulio Rapetti Mogol. Nel 2011 ha partecipato al Concerto per la Pace, tenutosi a Betlemme, nella Basilica della Natività. Nel 2015 ha preso parte alla realizzazione del disco “Wake Up”, album dedicato al pontefice, con un brano intitolato “Santa famiglia di Nazareth”. Dopo un’esperienza in un gruppo vocale ha pubblicato, negli ultimi due anni, alcuni singoli tra cui “Voglio te” – che ha raggiunto la finale di Area Sanremo – e “Portami Lontano”, che dal 16 maggio è disponibile in tutti i digital store.

 

 

 

ELENA PIGNATTA

 

Laureata in Pianoforte nel 1997, in Didattica della Musica nel 2001 e in Canto Gregoriano 2007  presso il Conservatorio di musica “Benedetto Marcello” di Venezia.

E' presidente dell'Associazione Musicale Culturale Artistica “G.Tartini” di Monastier di Treviso e Meolo dove, inoltre insegna  pianoforte e propedeutica musicale. 

Ha collaborato con il Dipartimento di scienze della Formazione di Padova come formatore dei corsi abilitanti CSA di Venezia e Treviso: ”Fondamenti e didattica del suono e della musica”.

Ha collaborato con la municipalità di Venezia, come esperta musicale in laboratori per i piccoli dai due ai quattro anni e con laboratori di musica presso le scuole primarie.

Da molti anni collabora come operatore esperto in molte scuole dell’infanzia, primarie e ludoteche. Svolge attività concertistica in duo, trio e come accompagnatrice di cantanti.

Attualmente è docente presso la scuola secondaria di primo grado.

E' presidente SIEM (Società Italiana per l’Educazione Musicale)  per il territorio di Venezia, ente accreditato MIUR. Collabora con enti pubblici, istituzioni ed associazioni per la formazione e diffusione della didattica della musica.

Valentina Piccolo inizia la sua carriera di cantante all'età di 9 anni partecipando a numerosi concorsi nazionali ed internazionali, come il Festival Disney a Parigi trasmesso su Rai Uno, Accademia di Sanremo e Castrocaro. Presto inizia a lavorare professionalmente in diverse band del trevigiano ed attualmente è la cantante solista della Big Evolution Band dove interpreta repertori jazz e soul. Grazie agli studi in canto jazz alla Saint Louis College of Music di Roma intraprende la carriera di insegnante che dal 2008 svolge in varie scuole musicali della zona. Continua la sua formazione frequentando vari seminari di perfezionamento sulla didattica del canto moderno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BIASIN DENIS Dal 1981 BIASIN & Co.  BIASIN Musical Instrument. sede di Azzano Decimo  Ad oggi BIASIN comprende 1500 mq di esposizione, 6 sale di prova, 4 laboratori tecnici (Liuteria, Audio, Fiati, Accordatura e restauro) e uno spazio per la Cultura dove si svolgono eventi, masterclass, showcase, concerti, una sala denominata BIASIN ARTIST CONCERT HALL, 20mila clienti fidelizzati, punto di distribuzione dei marchi più rappresentativi dei produttori di strumenti musicali.

 

art director&Maneger

RADIO SORRRISO e TV SORRRISO

Cristina Battistella

Diplomata in pianoforte all’età di 17 anni presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia sotto la guida della M° Eleonora Mometti. Ha debuttato all’età di sette anni partecipando nell’aprile del 2001 al XIII Concorso Nazionale “Piccole Mani” di Perugia, ottenendo la menzione speciale per la migliore esecuzione del brano d’obbligo.

 Nello stesso anno risulta vincitrice al 7° Concorso Nazionale Scuole di Musica di Campi Bisenzio (Firenze).

Nel febbraio del 2002 ottiene il II° Premio (I° premio non assegnato) al 3° Concorso Nazionale per Giovani Musicisti “Città di Massa” e nel maggio successivo vincitrice al 17° Concorso Nazionale “J.S. Bach” di Sestri Levante (Genova). 

Nell’aprile 2003 ottiene il II° premio (I° premio non assegnato) alla XVII^ Rassegna Musicale Nazionale “I Giovani per i Giovani” di Ravenna.

 Nel maggio del 2006 ottiene il II° premio (I° premio non assegnato) al 2° Concorso Nazionale di Esecuzione Pianistica a Castelnuovo Garfagnana (Lucca) e il II° premio al 7° Concorso Pianistico Nazionale Città di Castiglion Fiorentino (Arezzo).

 Nel novembre del 2006 ha concorso alla realizzazione di un CD musicale dal titolo “232 PROJECT” .

 

Dal 2009 è direttrice del coro giovanile “San Martino Junior” di Salgareda (TV), costituitosi in seno alla corale maggiore.

 

In qualità di pianista accompagnatore, collabora con il trio lirico “I Fantasmi dell’Opera”.

 

In qualità di pianista accompagnatore, ha collaborato con la classe di Musica Vocale da Camera della prof. Elisabetta Andreani e Tiziana Scandaletti presso il conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza; e con gli allievi del M° Romano Roma

 

Durante una masterclass seguita nell’agosto 2013 a Ischia (NA) ha avuto modo di suonare in prima assoluta composizioni scritte da Ruben Zahra e dirette dal compositore stesso. Nell’anno 2013 come maestro collaboratore ha partecipato alla produzione de “Il Campanello” di G. Donizetti presso il Teatro Olimpico di Vicenza.

 

Laureata con lode nell’ottobre 2014 al biennio specialistico “Accompagnatore e collaboratore al pianoforte” presso il conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza sotto la guida del maestro Fabrizio Malaman.

 

Nel gennaio 2015 è stata scelta per partecipare al corso per Maestri Collaboratori promosso dal Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, durante il quale ha avuto modo di studiare con artisti di chiara fama, tra i quali Enza Ferrari e il direttore d’orchestra Marco Boemi. 

 

YARI

Ha iniziato già all'età di 7 anni a studiare chitarra moderna ed canto perfezionandosi sempre di più con gli anni.

La sua voce lo porta a collaborare e cantare le canzoni di Lincoln Veronese noto musicista e cantautore con all'attivo molte produzioni tra i quali "The river of costant change" tributo ai Genesis.

Partecipa a molti concerti esibendosi assieme a Jo Squillo e Scialpi, si ritrova a cantare all'Arena Sferistereo di Macerata assieme a Lighea , Riccardo Fogli ed Ivan Cattaneo con la partecipazione di Marco Balestri e Maurizo Seimandi.

Si esibisce anche a Venezia al Teatro Goldoni per feste di gala.

Dal 95 al 98 partecipa a San Remo Giovani frequentando vari stage presiedutida: Anna Oxa, Mango, Matia Bazar, Enzo Iacchetti e Tosetto "paroliere di Eros Ramazzotti".

Tutto questo lo porta a fare una produzine discografica con Tony Pagliuca "tastierista delle Orme" dal titolo La Donna Perfetta e di fare un singolo dal titolo L'aeroplano con l'ettichetta discografica BDS.

Tutt'ora suona e si esibisce su numerosi e prestigiosi locali in giro per l'italia e si occupa anche del suo studio di registrazione con varie produzioni.

 

Giuseppe Cenedese

 

Inizia la sua carriera nel 79 con il coro Voci del Piave . Ha studiato con il M°Gianni Cappelletto , i soprani Bruna Dametto e Sandra Zamuner : Ha cantato con il coro stabile dell'Arena di Verona. Fondatore e presidente del Venis corus e  dei  Fantasmi dell'Opera.